Stefano Aldrovandi candidato Sindaco di Bologna
pen

L’economia di Bologna deve ripartire: io so come fare.

Una grande alleanza fra il Comune, i cittadini, le loro associazioni, le imprese e le banche: il Comune è in grado di realizzarla.

Aprire al settore privato, impiegando la creatività e l’entusiasmo dei tanti, grandi e soprattutto piccoli, che hanno voglia di fare.

Bologna deve crescere per essere competitiva: il Comune ha strumenti per offrire nuove opportunità di lavoro, una migliore qualità della vita, una sicurezza per il futuro di tutti.

Ristrutturare le parti più cadenti della città per rendere Bologna più bella e accogliente.

Dare una casa a chi non ce l’ha. Il Comune può farlo impiegando schemi innovativi nella gestione del suo patrimonio immobiliare.

Bologna più attraente per i turisti, attraverso nuovi motivi d’interesse: io ho delle idee.

Un patto con L’Università perché porti idee che facciano funzionare Bologna al meglio, ci aiuti ad introdurre nuove tecnologie e creare nuove imprese.

Solidarietà: quando si ha bisogno l’importante è non sentirsi soli.

Una nuova visione del welfare: Comune, Fondanzioni, Associazioni ed altri soggetti pubblici e privati uniti per la difesa delle categorie più deboli.

Utilizzare in modo diverso gli spazi comunali, ad esempio quelli scolastici, come centri di aggregazione per iniziative culturali e sociali.

Sostenere le madri che lavorano con asili nido aziendali, interaziendali o a domicilio

Lo sport: nuovi spazi agli sportivi ed ai ragazzi che nello sport possono crescere e formarsi in ambienti sani.

Riorganizzare gli uffici comunali per risolvere i problemi di tutti.

Affrontare e risolvere i temi del traffico, urbanistica, trasporti per una città veloce, comoda non inquinata.

Sicurezza: strade pulite, illuminate, sorvegliate e piene di vita

I motivi ispiratori dell’azione di un Sindaco sono: la persona, la solidarietà, il lavoro.

Scarica tutto il programma in formato PDF.

 

No comments
Leave a comment