Ospedale Rizzoli: quante barriere per un disabile
ospedale rizzoli bologna

Pubblichiamo una lettera pervenuta in redazione da parte di una nostra lettrice:

Sono Letizia di Bologna. Ti scrivo xkè sono una disabile, non in carrozzina, ma, dopo un terribile incidente dal quale sono uscita dal coma, ho una gamba ricostruita e paralizzata. Sono stata ricoverata 6 mesi all’ospedale Rizzoli di Bologna e sono stata 1 anno sulla sedia a rotelle. Beh, volevo suggerirti di provare a fare un giro all’ospedale Rizzoli x renderti conto che:

1º) l’accesso dal portone principale x uno in carrozzina è pressochè impossibile in quanto è si un portone antico, bello quanto vuoi, ma pesantissimo da spingere x entrare x cui da solo non riesci ad entrare;

2º) appena entri, alla tua destra ci sono 2 scalini x accedere all’edicola interna, allo sportello bancario (dove devi pagare i tikets) e, avendone bisogno, anche al bagno.

Per non parlare poi dei parcheggi INESISTENTI o addirittura dei mezzi pubblici che ti scaricano nel retro dell’ospedale e bisogna scarpinare in salita x arrivare a destinazione!

È UNA VERA VERGOGNA!!! soprattutto se si calcola che è l’ospedale x eccellenza di traumatologia e la maggior parte di utenti è disabile!!!

È davvero umiliante da ricoverati come lo sono stata io, dover chiedere a qualcuno di andarti a comperare un giornale e aspettarlo giù dagli scalini!!!

Puoi provare a fare qualcosa? Grazie mille! Ti ammiro e ringrazio x tutto quello che stai facendo! Un abbraccio! Lety

ndr.

Ringrazio Letizia per la segnalazione, essendo da poco a Bologna ho bisogno del vostro aiuto per suggerimenti, reclami e tutto ciò che può essere utile per poter intervenire.

No comments
Leave a comment