Ascensore nuovo con scalino. Impossibile? Purtroppo no.
IMG_2056

Questa che vi mostro è certamente una “perla”, non certo d’intelligenza ma d’ignoranza. Uso questo termine perché non penso c’è cattiveria in certe, chiamiamole, dimenticanza, in modo molto eufemistico. Penso più all’ignoranza derivata proprio dall’ignorare un qualcosa. Passiamo subito al fatto, poi traiamo le conclusioni: negozio nuovo di “Terranova” in via Ugo Bassi a Bologna. Tempo fa sono entrato e mi accorsi era a due piani. Chiesi a un ragazzo che lavora lì, molto gentile, se c’era modo di andare al piano superiore, sopra ci sono gli abiti maschili ed io sono un ometto. Il ragazzo mi mostrò l’ascensore, ma non funzionante, aspettava il via da qualcuno che lavora in comune e si occupa di queste faccende. Ci ripassai dopo due mesi, ancora niente. E va bene, sappiamo che la burocrazia non è mai stata una scheggia in Italia. Pochi giorni fa entro per mia moglie e cosa vedo: due fidanzatini che scendono dal piano superiore dentro l’ascensore. Volevano farci un giretto, sicuramente, considerato che le gambine gli funzionano bene e le scale sono poche, ma tralasciamo queste sottigliezze. Mi dirigo con entusiasmo verso il finalmente funzionante ascensore e, mentre mia moglie non riusciva ad aprirlo, mi cade gli occhi sul pavimento facendomi sorgere un dubbio: ma è rasoterra? Per adesso tengo il mio quesito dentro di me.

Arriva una ragazza ricciolina per aiutarci ad aprire la porta ed ecco a voi…

ascensore non accessibile

Quel che per me era un dubbio fino a lì represso, eccolo incredibilmente confermato: per entrare c’è uno scalino di 15-20 centimetri! In pratica entrarci è impossibile per chi si muove in carrozzina.

Adesso, nonostante la mia risaputa pacatezza e non usanza di termini scurrili, qui mi nasce proprio in maniera inevitabile l’esclamazione: cazzo serve un ascensore così?? Un ascensore, nuovo e sottolineo nuovo, che non permette ai disabili di entrare e direi neanche comodo per chi porta i pacchi, se proprio si dovesse trovare l’utilità, neanche i carrelli entrano bene.

Illuminatemi o Voi di come si possa permettere una simile sciocchezza e pure molto costosa, direi.

C’è da notare però… quanto sia moderno, very cool, con i suoi tasti illuminati e c’è pure il telefono.

Idea. Fatene una gabina telefonica, magari serve di più. Ah, naturalmente i disabili meglio usano il cellulare.

14 Comments
14 Comments
  1. …è sempre incinta!
    Che vuoi fare, noi a Ferrara al lunedì togliamo il parcheggio riservato ai disabili perchè quei 3 posti auto servono per le bancarelle degli ambulanti!!!!
    Nulla contro gli ambulanti, ma è stato più facile togliere quei posti che pensare ad una soluzione intelligente che non ledesse l’autonomia delle persone!!!
    E’ difficile non diventare qualunquisti oggi, soprattutto se bisogna sempre rifare continuamente le stesse battaglie e non si và mai oltre!
    Buon 2012!!!

  2. Potevi benissimo farti aiutare da una dei commessi/e che lavorano lì, e poi comunque quello é un’ ascensore più utilizzato dai dipendenti

  3. è inutile venire a lamentarsi quando non si sanno le cose: l’ascensore dispone anche di una rampa proprio dove c’è il gradino in modo tale da renderlo accessibile anche alle persone disabili in carrozella, e io lo so perché la rampa l’ho vista con i miei occhi perché lì ci sto’ lavorando; quindi prima di parlare male di grande negozio Terranova, gestito da una grande azienda la Teddy informiamoci, senza dire cose sbagliate come in questo articolo. Grazie

    • Leonardo. Considerato e non messo in dubbio la sua intelligenza. Si faccia una domanda: come mai nella foto la pedana non c’è e ora sì? Secondo Lei che è successo? Saluti e magari sia Lei a informarsi prima.

  4. Non é successo nulla difatti la pedana non c’é perché é ( se non mi sbaglio ma non mi sembra la pedana sia estraibile dalla foto) ma credo abbiano loro (Terranova) una pedana fissa che viene messa al bisogno ecco perché … può anche essere che mi sbagli e invece sia estraibile ma avendo usato poco quel’ascensore da quello che mi ricordo mi risulta così

  5. Comunque in ogni caso non mi voglio mettere a sindacalizzare sul fatto che questa cosa possa essere giusta o meno … dico solo che Terranova é un bel negozio, particolarmente quello di via Ugo bassi a Bologna e mi dispiace leggere un articolo del genere che stronca di netto Terranova… dico solo se dovesse ricapitare lì si può fare aiutare da persone che lavorano lì che sono persone disponibili ad aiutare chi ha bisogno o é in difficoltà … so che magari lei come qualsiasi altra persona con difficoltà simili alle sue preferisce muoversi autonomamente in quanto é possibile … però é anche vero che come le dicevo che quando vi sono intorno persone gentili e disponibili come Terranova a volte nonostante chiunque preferisca far da sé a volte può anche far piacere essere aiutatati e difatti le cito un episodio molto recente, di giovedì scorso perffarle

  6. * per farle vedere sotto un ‘ altra prospettiva di Terranova: (la prospettiva sarebbe: nonostante il problema che lei ha riscontrato a volte le cose sono meglio di come sembrano o appaiono) dunque le dicevo: giovedì scorso purtroppo é stata male una ragazza (apparentemente senza alcun tipo di problema) é svenuta; non si é ben capito cosa le era successo ma dai chiamiamoli “sintomi” anche se non proprio giusto chiamarli così pare avesse avuto una crisi epilettica, comunque sia io, sia i colleghi hanno saputo che questa ragazza (che tra l’altro non era nemmeno di Bologna, era di Firenze credo, era venuta a trovare una amica) sono stati tutti lì ad aiutarla anche a tenerla sveglia, perché sennò lei si afflosciava e chiudeva gli occhi, come se dovesse cadere in un sonno, e farla ambientare, e fare tutto ciò che la potesse aiutare prima che arrivasse l’ambulanza… ecco io dico solo una cosa : ecco io non so da altre parti oun

  7. O in un qualsiasi altro posto come avrebbero reagito altre persone in contesti diversi, perciò non solo ad essere tutti abbastanza gentili e disponibili sempre be’ secondo me

  8. Hanno anche dato un ottima assistenza nel mentre che c’era una persona in difficoltà: cosa non da poco: magari altre persone in un altro contesto potevano essere non così preparate (poi magari mi sbaglio), però a volte le apparenze inganannano, si fidi. Leonardo

  9. Leonardo, speravo ci arrivasse da solo ma a quanto pare non ci è riuscito. Allora le spiego. Intanto limitiamoci a parlare del caso specifico, come ho fatto io. Non mi sono messo a raccontare la storia di Terranova ma il caso dell’ascensore. Il mezzo è stato montato all’inizio, all’apertura del negozio. Non era previsto e non esistevano scivoli. In più non essendo in sotterranea ma appoggiato, c’era uno scalino. L’ascensore non è solo per uso del personale ma per legge deve dare l’accessibilità al piano superiore alle persone in carrozzina. In quel modo non poteva. Ho fatto denuncia al Comune che ha inviato i vigili. Hanno parlato con la responsabile del negozio che dopo 2 settimana ha fatto montare lo scivolo. Se vuole può chiedere a Lei. Altrimenti la contattiamo noi e gli diciamo glielo comunichi, almeno capisce e si chiarisce l’idee. Saluti.

  10. non penso e non credo che le cose siano andate così come lei racconta, e comunque mi sembra molto esagerato denunciare una cosa del genere, e poi si è vero che per legge è necessario un ‘ ascensore ma io lì ci lavoro e mi scusi se mi permetto ma so’ qualcosa più di lei e se le dico che l’ascensore sarebbe solo limitato all’uso del personale ( e io lo so’ perché mi informo difatti le cose le chiedo in giro), non ho comunque bisogno che lei contatti nessuno poi, perché se io sono della mia opinione non sarà di certo lei, o altri a farmela cambiare, poi tanto tornando al discorso “ascensore” tant’è vero che non è un ascensore ma bensì un montacarichi, poiché bisogna sempre tenere spinto il pulsante, per arrivare al piano superiore, però se ci sono delle persone con delle difficoltà motorie come lei o altri ovvio che lo lasciano usare, ma ribadisco che l’ascensore sarebbe solo limitato all’uso del personale; e poi comunque non mi interessa se lei non si è messo a raccontare della storia di Terranova, difatti ne ho parlato io non lei, e non m’interessa se lei non l’ha fatto: io sono diverso da lei, e dato che io posso dire quello che voglio senza offendere nessuno, allora io lo dico… E’ veramente poco gentile nei miei confronti quando lei dice: “Leonardo, speravo ci arrivasse da solo ma a quanto pare non ci è riuscito” mi sta’ dando dello stupido,forse?! Io v’ho offeso!

  11. PS: comunque è veramente brutto degradare una grande azienda come Terranova e la Teddy

  12. RI PS: * cioè volevo dire io non v’ho offeso!

  13. RI RI PS : inoltre (dato che come le dicevo ma a quanto pare, sembra essere sfuggito) le dicevo che io sto’ lavorando lì in stage, e la responsabile come la chiama lei si chiama Elisa, e comunque anche se volessi contattarla, cosa che non farò e prego cortesemente che lei non lo faccia a perché, non cambio idea, ne ora, ne in un altro futuro, attualmente e poi non ha senso disturbarla l’Elisa perché é in dolce attesa … (ma neanche in un futuro ho intenzione di farlo, e la prego tantomeno non lo faccia lei né nessun altro, dato che non porterebbe a nulla solo una perdita di tempo x lei (Elisa) e per me che non cambiarei idea e rimarrei ora come ora nella mia solita enorme diffidenza verso chiunque)

Leave a comment